E… STATE NEI PARCHI E NELLE AREE PROTETTE DELLA BASILICATA

UNA SETTIMANA A CONTATTO CON LA NATURA PERCORRENDO LE VIE DELL’ACQUA

30  e 31 Luglio 2015

Le associazioni CEAS Oasi Bosco Faggeto di Moliterno e Ares Naturalmente Ben-essere di Paterno danno vita ad una settimana ricca di eventi a contatto con la natura percorrendo le vie dell’acqua assieme a bambini e ragazzi.

L’Agape News ha partecipato con piacere alle ultime due giornate, e ne riporta di seguito la cronistoria.

La prima delle giornate è stata trascorsa alla sorgente di Paterno.

I giovani escursionisti si sono messi in marcia lungo i sentieri nascosti tra gli alberi prestando molta attenzione ai suoni della natura, alla caratteristica flora del posto ed alle tracce lasciate dagli animali, guidati dalle esperte accompagnatrici Laura Aulicino, Isabella Abate e Debora Defina, che hanno fornito loro esaurienti spiegazioni durante tutta la passeggiata.

Dopo il pranzo a sacco consumato insieme, i ragazzi hanno riportato la loro esperienza all’interno del “Diario Natura”, una piccola guida creata appositamente per i ragazzi per imparare a conoscere l’Appennino Lucano, fornitogli dalle loro attente guide. Tutti loro hanno fatto un disegno riguardante l’acqua ed il suo percorso dalla fonte al mare, che hanno poi mostrato e commentato ai compagni.

 

La seconda giornata è stata trascorsa all’Oasi naturalistica Bosco Faggeto del comune di Moliterno, dove i giovani hanno realizzato delle bellissime opere di Land Art all’ombra degli alberi.

Dividendosi in gruppi e raccogliendo i materiali che la natura offre, i ragazzi hanno dato prova della loro creatività dando vita a quattro creazioni: un ragno, un albero, un rifugio per animali ed un’arca di Noè, che hanno poi mostrato con orgoglio e soddisfazione ai propri genitori, i quali li hanno raggiunti nel pomeriggio.

Poi tutti insieme, hanno allestito un “Natura Party”, con un ricco buffet offerto dagli stessi genitori.

Alessandra Milano

Questo slideshow richiede JavaScript.

Clicca qui per vedere tutte le foto : album1 E…STATE NEI PARCHI

                                                                 album2 E…STATE NEI PARCHI

Annunci

I SAPORI DELLA VIA LATTEA

I SAPORI DELLA VIA LATTEA CONQUISTANO I PALATI DEI VISITATORI
Il gusto della tradizione casearia paternese

18 luglio 2015

Si conferma un’iniziativa vincente, quella dedicata ai prodotti caseari delle aziende di Paterno; “I sapori della via lattea”, alla sua seconda edizione, ha riscontrato anche quest’anno un discreto successo, chiamando in piazza Isabella Morra un pubblico piuttosto numeroso.
Ed è così che sabato 18 luglio, i tre caseifici del paese (Coiro, De Rosa, Petruzzi) hanno potuto esporre e presentare i loro manufatti.
Lo chef Erminio Fortunato ha inoltre prestato la sua professionalità per preparare alcune delizie culinarie, molto apprezzate dal pubblico di “commensali”.

Vogliamo sottolineare l’importanza della tradizione casearia a Paterno, dove spiccano prodotti d’eccellenza quali la celebre mozzarella e i formaggi a pasta filata stagionati, come il Caciocavallo Silano DOP e quello Podolico Lucano. Bisogna inoltre ricordare che i formaggi paternesi sono detentori di premi di prestigio locale e nazionale, come il Trofeo S. Lucio Pandino, vinto nel 2007 nell’omonima località in provincia di Cremona grazie al Podolico Lucano, per la categoria Miglior formaggio a pasta filata; in più, va menzionato che nel 2012 i formaggi si sono guadagnati il primo posto nella celebre rassegna di prodotti lattiero-caseari Franciacorta in bianco, a Castegnato (BR), nella categoria Vaccini Freschi, battendo aziende e formaggi di notorietà già affermata.

La serata è stata allietata dalla musica del gruppo “Onda Sonora”, che, tra un boccone ed un altro, con i suoi virtuosismi folk ha coinvolto gli spettatori nelle danze tipiche della tradizione popolare.

Francesca Milano

Il Cervellone Paternese

17 luglio 2015

Dialettando 2.0

Il Cervellone approda a Paterno

Più di 20 squadre si sfidano per la vittoria al celebre quiz

Prosegue la rassegna di eventi del Luglio Paternese. Dopo “L’arte in Mostra” e i Festeggiamenti in onore della Madonna del Carmine con il concerto degli “Zero Assoluto”, ad aprire il weekend di spettacolo è stata venerdì 17 la serata dedicata al “Cervellone Quiz Game”, che, contro ogni legge della superstizione, ha riscosso un notevole successo fra il pubblico dei partecipanti.

A cura del gruppo “Festidea Entertainment” , quest’anno il quiz ha preso le redini del vecchio “Dialettando”, mixando le classiche domande su cultura e tradizione di Paterno, con domande di cultura generale.

Location dell’evento, Piazza Isabella Morra che come un anfiteatro ha riunito cittadini più e meno giovani, venuti per concorrere o semplicemente assistere ad una competizione che si è fatta, domanda dopo domanda, sempre più entusiasmante.

11754524_717147145095767_1458989699259846576_o

La gara ha visto la partecipazione di ben 23 squadre, che, telecomandi alla mano, si sono sfidate all’ultimo secondo, rispondendo a quesiti divisi in manches differenti riguardanti dialetto e tradizione, cultura generale, e infine musica.

11807603_717153288428486_2982292141880812246_o

11011262_717154615095020_2818961719087705402_o

Tra tutte, la squadra de “I degradati” si è aggiudicata la vittoria in campo di conoscenze dialettali.

11178358_717146901762458_8433931113394282305_n

L’adesione della cittadinanza è stata molto buona, e speriamo che l’anno prossimo si propongano più attività volte a coinvolgere la popolazione, per una serata di cultura e divertimento.

Francesca Milano

Arte in mostra

L’arte in mostra 2015: l’omaggio di Paterno ai suoi talenti

Viale Giustino Fortunato si ravviva tra musica e colore

 12 Luglio 2015

Anche quest’anno l’estate paternese si anima di eventi e serate ricreative, all’insegna del divertimento e dell’intrattenimento del pubblico.

Il mese adatto alla buona riuscita delle iniziative è indubbiamente luglio che, grazie ai festeggiamenti in onore della Madonna del Carmelo, riporta a casa molti dei paternesi che per studio o per lavoro vivono fuori, contribuendo, così, ad ottenere un’audience maggiore.

Ad inaugurare la serie di manifestazioni è stata, domenica 12, la già nota festa del talento e dei talenti locali: alla sua seconda edizione, “Arte in mostra” ha chiamato a raccolta rappresentanti di ogni genere, dalle arti figurative, a quelle plastiche e visive.

Favorita dalla riapertura di Piazza Isabella Morra, la kermesse ha ottenuto l’approvazione della cittadinanza, che ha partecipato entusiasta; complice anche il bel tempo che ha caratterizzato tutto il mese di luglio, nonostante il forte caldo abbia un po’ scoraggiato le adesioni e costretto a posticipare di qualche ora l’inizio dell’ evento.

I protagonisti della serata  si sono dilettati ad animare Viale Giustino Fortunato esponendo le loro preziosissime creazioni, a partire dai meravigliosi fumetti di Vincenzo Lomanto, iscritto alla Scuola Internazionale di Comics di Roma, proseguendo con gli straordinari lavori di Rossella Barbante (studentessa presso l’Accademia delle Belle Arti di Brera), che quest’anno ha presentato, oltre ai suoi disegni, un percorso fotografico avente come protagonista il tempo; a seguire, i disegni della ritrattista autodidatta Valeria Turco, che a fianco ai suoi cavalli di battaglia, ha mostrato i suoi lavori più recenti, tutti rappresentazioni fedelissime della realtà.

Anche quest’anno, il bravissimo scultore hobbista Giuseppe Maulella ci ha portato le sue stupefacenti creazioni in polistirolo, pietra arenaria, gesso, carta pesta e legno.

Ma la vera “rivelazione” di questa edizione, è stato l’eclettico Rodrigo Figueredo (in arte Chakal), venezuelano di origini lucane, e recentemente trapiantato a Marsico Nuovo. I suoi lavori, tutti acrilici su tela, sono l’espressione della sua particolare visione del mondo, dei problemi, dei difetti, delle contraddizioni della società, evidenziati attraverso immagini molto forti, tratti netti e colori sgargianti; le tematiche toccate, dalla politica alla religione, dalla cultura all’etica, sono per lo più provocatorie, a sfondo satirico, una denuncia sottile ma al contempo palese delle incongruenze di cui il mondo è sempre stato protagonista. Agli occhi della maggior parte delle persone, le sue opere potrebbero sembrare solo dei bei dipinti colorati, un po’ indisponenti ed a tratti offensivi; solo ad un’attenta analisi si può invece cogliere il significato profondo che si cela sotto le sue grottesche caricature.

L’artista si è inoltre esibito creando sul momento una tela raffigurante il viso di una donna, sempre in perfetto “stile Rodrigo”.

A completare la collezione, non potevano mancare la danza e la musica.

Le già note cugine Simona e Valeria Logiurato, hanno messo in scena una performance di street dance fra i vari stand presenti, sulle note de “Il Mostro” degli Ashram, ideando una coreografia intensa e struggente, in linea con i ritmi oscuri e malinconici del brano.

Cornice di questa variegata manifestazione, la musica, tra il tradizionale e il moderno, interpretata dal virtuoso pianista Lemuel D’Anzi, che ha eseguito da solista vari brani di repertorio classico di autori quali Chopin, Mendelssohn, Schumann, Debussy. Accompagnato alla chitarra da Daniela Pierri, alla batteria da Luca Pierri e dalle voci di Alessandra e Donatella Malta, ha inoltre suonato pezzi di musica contemporanea come “Buon Viaggio” di Cesare Cremonini ed evergreen quali “La mia banda suona il Rock” di Ivano Fossati.

A sorpresa, la ballerina Simona ha improvvisato una danza frenetica sulle note de “Il volo del calabrone”, celebre opera del compositore russo Rimskij-Korsakov, e suonata da Lemuel.

Ed infine, la semplice ma efficace cucina della Pro Loco ha potuto accontentare i palati degli spettatori.

Anche se per quest’edizione la partecipazione è stata leggermente inferiore rispetto alla passata, l’evento si è comunque consacrato come una serata di intrattenimento efficace e piacevole, e soprattutto ha consentito ancora una volta di far conoscere ai cittadini i talenti che portano in alto il nome di Paterno. E noi auguriamo ad ognuno di essi tutto il successo e la celebrità che si meritano.

 

“Se il mondo fosse chiaro, l’arte non esisterebbe.”

Albert Camus

Francesca Milano

Clicca qui per vedere tutte le foto : album L’ARTE IN MOSTRA

XVIII Festa dell’Anziano

05 luglio 2015

 

Anche quest’anno, con l’aiuto dei volontari della parrocchia, l’associazione Agape ha organizzato un evento per celebrare gli anziani offrendo loro una piacevole giornata conviviale.

DSC07056 copia

Anche se quest’anno il numero dei partecipanti è stato leggermente inferiore rispetto a quello dell’anno scorso, quest’occasione per stare insieme accompagnati da buon cibo e musica allegra ha deliziato i presenti lasciandoli entusiasti e soddisfatti.

DSC07067

Come ormai di consueto, i festeggiamenti si sono svolti presso i locali parrocchiali in seguito alla Messa domenicale tenutasi nella Chiesa San Giovanni Evangelista. Al termine della funzione, gli anziani hanno preso posto a sedere ed è cominciato il pranzo, che pare sia stato molto gradito secondo quanto essi stessi hanno affermato.

 

La giornata è stata allietata dalla coinvolgente musica dell’organetto del talentuoso Luciano Gargano e di Mario Grosso che hanno interpretato brani popolari tipici della nostra terra.

DSC07076

Nel pomeriggio si sono tenuti come d’abitudine dei discorsi, il primo dei quali è stato quello del sindaco Michele Grieco, seguito da quello di Angelo Romaniello -volontario Emmanuel responsabile del centro che accoglie profughi minori non accompagnati “Arcobaleno” di Potenza-, accompagnato da uno degli ospiti del centro, un ragazzo nigeriano che ha raccontato la sua esperienza, di come si sia trovato il Basilicata e di come abbia potuto prendere qui la licenza di scuola secondaria di primo grado.

DSC07087    DSC07126    DSC07139

Il microfono e passato poi all’assessore Giuseppe Sangiorgio, vicepresidente della CIA pensionati.

 

L’arrivo a sorpresa dell’arcivescovo Agostino Superbo, che ha assistito al taglio della torta e ha fatto i suoi personali auguri alla più anziana presente, ha lasciato i commensali piacevolmente stupiti.

DSC07117DSC07144  

Quest’anno il titolo di “più anziano di Paterno” è spettato alla novantunenne Antonia D’Alessio, che ha ricevuto, oltre che un omaggio offerto dalla comunità Emmanuel, gli auguri di tutti i presenti ed in particolare quello dello staff, che si è manifestato in un caloroso applauso.

DSC07142DSC07151

Alessandra Milano

Clicca qui per vedere tutte le foto: album XVIII FESTA DELL’ANZIANO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: