CENA INTERCULTURALE ALLA CASA CANONICA

Evento presso i locali parrocchiali di Paterno insieme agli ospiti della “Casa dei Colori”

29 dicembre 2015

 

La sera di martedì 29 dicembre 2015 presso i locali parrocchiali di Paterno i ragazzi ospiti della Casa dei Colori, assieme ad alcuni cittadini paternesi, hanno partecipato ad una cena interculturale per trascorrere del tempo insieme e fare conoscenza.

Durante la cena, i commensali hanno chiacchierato e si sono confrontati sulle proprie culture, gustando pietanze tipiche italiane ed africane.

Tra queste, il “Ben chin” (una pentola per cucinare), un piatto a base di riso, verdure e pesce molto popolare in particolare in Senegal e Gambia, preparato dai ragazzi della Casa dei Colori.

Nel corso della serata, gli ospiti sono stati intrattenuti dalla musica dell’organetto di Luciano Gargano, strumento che ha suscitato la curiosità dei ragazzi, i quali hanno voluto provare a suonare, mentre altri si sono divertiti a ballare sulle note di un’allegra tarantella.

 

A fine serata, i ragazzi hanno raccontato del momento preferito di questa festa:

Muhammed: “Mi sono divertito a suonare”

Mustafa: “ Mi è piaciuto ballare la tarantella”

Ebrima: “Mi sono sentito felice perché ho visto la mia maestra Antonia”

Kelvin: “Mi sono divertito perché ho parlato con i ragazzi di Paterno e sono felice di vedere la mia tutrice”.

 I ragazzi della “Casa dei Colori”

Annunci

CENA INTERCULTURALE ALLA CASA CANONICA

Evento presso i locali parrocchiali di Paterno insieme agli ospiti della “Casa dei Colori”

29 dicembre 2015

 DSC_0089~1 copiaDSC_0094~1 copiaDSC_0097~1 copia

La sera di martedì 29 dicembre 2015 presso i locali parrocchiali di Paterno i ragazzi ospiti della Casa dei Colori, assieme ad alcuni cittadini paternesi, hanno partecipato ad una cena interculturale per trascorrere del tempo insieme e fare conoscenza.

DSC_0100~1 copiaDSC_0095~1 copia

Durante la cena, i commensali hanno chiacchierato e si sono confrontati sulle proprie culture, gustando pietanze tipiche italiane ed africane.

DSC_0092~1 copia

Tra queste, il “Ben chin” (una pentola per cucinare), un piatto a base di riso, verdure e pesce molto popolare in particolare in Senegal e Gambia, preparato dai ragazzi della Casa dei Colori.

DSC_0101~1 copia

DSC_0104~1 copia

Nel corso della serata, gli ospiti sono stati intrattenuti dalla musica dell’organetto di Luciano Gargano, strumento che ha suscitato la curiosità dei ragazzi, i quali hanno voluto provare a suonare, mentre altri si sono divertiti a ballare sulle note di un’allegra tarantella.

DSC_0106~1 copia

A fine serata, i ragazzi hanno raccontato il momento che ciascuno di loro ha preferito di questa festa:

Muhammed: “Mi sono divertito a suonare”

Mustafa: “ Mi è piaciuto ballare la tarantella”

Ebrima: “Mi sono sentito felice perché ho visto la mia maestra Antonia”

Kelvin: “Mi sono divertito perché ho parlato con i ragazzi di Paterno e sono stato felice di vedere la mia tutrice”.

 

I Ragazzi della Casa dei Colori