I RAGAZZI DELL’ISTITUTO AGRARIO INCONTRANO DON COZZI

19 febbraio 2016

A Villa d’Agri, lo scorso 19 febbraio, nell’ambito di una giornata sulla legalità i ragazzi dell’Istituto Tecnico Agrario locale hanno incontrato Don Marcello Cozzi, vicepresidente nazionale di Libera – associazione che si occupa di sensibilizzare e contrastare il fenomeno delle mafie- che ha presentato il suo libro inchiesta “Poteri invisibili”, incentrato su casi irrisolti di mafia e storie di misteriose scomparse.

IMG-20160219-WA0003

La giornata si è aperta con la proiezione di un video sulla legalità, a cura dell’Istituto Tecnico Agrario, realizzato a conclusione del progetto “Imparare a vivere e saper convivere”.

Il tema e l’intervento di Don Cozzi hanno rapito l’attenzione degli studenti, i quali hanno mostrato tutto il loro interesse ponendo alcune domande:

“Don Cozzi, come fa a conciliare il lavoro spirituale con la scrittura?”

“Io non sono uno scrittore, né un giornalista, sono un prete e ho scritto questo libro da prete. Quando si incontrano storie di ingiustizia, tu non puoi voltarti dall’altra parte, è una questione di coscienza. Tu non puoi chiedere a questa gente di farsene una ragione. Io in tutto questo ci sono entrato quasi per caso, poi ci sono rimasto per una questione di coscienza, vedevo le persone morire intorno. Io come prete sento il dovere di stare accanto a queste persone.”

“Hanno cercato di comprare il Suo silenzio?”

“No, nel senso che non ci provano neanche. Sanno bene che non devono provarci.”

IMG-20160219-WA0004 La giornata si è conclusa con l’intervento del dirigente scolastico dell’Istituto Tecnico Agrario Prof.ssa Maria Giano che ha ribadito l’importanza dell’informazione e della conoscenza per combattere i fenomeni mafiosi.

IMG-20160219-WA0005

Citazioni

“Guai a non avere paura. Chi non ha paura non è veritiero. Ma nella vita bisogna essere equilibrati.”

“In Basilicata io ho paura delle persone che appaiono persone per bene. A me fa paura il silenzio di quelli che non prendono posizione, dell’indifferenza. Ho paura dei rassegnati.”

Maria Marsicovetere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...